fbpx

REVISIONI SISTEMATICHE E META-ANALISI RELATIVE ALLE INFILTRAZIONI INTRA-ARTICOLARI DI ACIDO IALURONICO

REVISIONI SISTEMATICHE E META-ANALISI RELATIVE ALLE INFILTRAZIONI INTRA-ARTICOLARI DI ACIDO IALURONICO

Le infiltrazioni intra-articolari di acido ialuronico sono sempre più utilizzate nel management dell’osteoartrosi, a fronte di un loro ampio utilizzo, ritenuto efficace e valido, come dimostrato dai risultati delle consensus conference riassunti in precedenza, le raccomandazioni espresse dalle linee guida sono spesso contrastanti. Inoltre alcuni distretti articolari, come ad esempio la caviglia o la spalla, sono spesso esclusi dalla analisi delle linee guida.

Da questi punti di vista riportiamo quindi di seguito i risultati di alcune revisioni sistematiche e meta-analisi degli ultimi 5 anni in tale ambito. He et al. [53] in una recente meta-analisi, che riportava i risultati di 12 RCTs su un totale di 1794 pazienti affetti da gonartrosi che avevano effettuato infiltrazioni intra-articolari di acido ialuronico Vs corticosteroidi, conclude le infiltrazioni intra-articolari di HA sono più efficaci dei corticosteroidi nel management della sintomatologia dolorosa a lungo termine (6 mesi). Bannuru et al. [54], nel 2014 hanno effettuato una meta-analisi sull’efficacia relativa dell’HA nell’OA di ginocchio rispetto ai FANS tradizionali.

Nell’analisi statistica sono stati inclusi 5 RCT’s di cui 2 in doppio cieco prodotti dal 1995 al 2012 per un totale di 357 pazienti trattati con HA e 355 trattati con FANS. I risultati di questo studio evidenziano l’impatto clinico dell’HA rispetto alla terapia farmacologica, dimostrando come HA rappresenti una valida alternativa ai FANS soprattutto nei pazienti con importanti comorbidità o intolleranza a questa classe di farmaci.

Sempre Bannuru et al. [55] nel 2016 hanno condotto una revisione sistematica su 74 RCTs palcebo controlled o di confronto tra i diversi HA, per indagarne il profilo di sicurezza, per un totale di oltre 13.000 pazienti, concludendo che i prodotti a base di HA sono ben tollerati e con un elevato profilo di sicurezza. Stitik et al. [56], hanno analizzato in una meta-analisi l’efficacia di due diversi protocolli di infiltrazione intra-articolare di acido ialuronico.

In particolare è stato confrontato un protocollo a 3 infiltrazioni a cadenza settimanale con uno a 5 infiltrazioni di HA di differente peso molecolare. Questa meta-analisi condotta mediante l’utilizzato dell’algoritmo Preferred Reporting Items for Systematic Reviews and Meta-Analyses (PRISMA) ha

 13. Linee guida nella terapia infiltrativa intra-articolare 363 incluso 24 studi clinici pubblicati fra il 1980 e oggi, di questi, 17 erano RCTs, 6 osservazionali e 1 retrospettivo. Tra i 17 RCTs, 8 utilizzavano un controllo con placebo (infiltrazione di soluzione salina), 7 un controllo con altro HA o con FANS, uno studio come controllo presentava il lavaggio articolare ed infine un altro studio utilizzava il PRP.

I dati estratti hanno riguardato 2168 pazienti con dolore da gonartrosi, 511 pazienti trattati per 3 infiltrazioni in tre settimane, 457 trattati con 5 iniezioni ogni settimana di HA a medio/basso peso molecolare (il solo prescrivibile come farmaco attualmente in commercio), i restanti 1200 trattati con altro HA mediante protocollo a tre infiltrazioni a cadenza settimanale.

Le misure di outcome sono state la scala WOMAC e la VAS. Le analisi dei dati hanno mostrato una sovrapponibilità in termini di outcome tra il protocollo a 3 infiltrazioni ed il protocollo a 5 infiltrazioni. Colen et al. [57] nella loro meta-analisi hanno valutato l’efficacia di differenti tipologie di HA sull’OA di ginocchio. Sono stati inclusi 58 studi, di questi, 27 studi hanno comparato l’HA con il placebo, 6 non avevano un gruppo di controllo, 13 hanno comparato differenti tipi di HA o differenti dose di HA con il placebo, 13 hanno comparato l’HA con le infiltrazioni di corticosteroidi, 5 hanno messo a confronto l’HA con la terapia fisica e 5 hanno messo a confronto l’HA con trattamenti standard. Gli autori della meta-analisi hanno poi analizzato le variazioni della VAS e questionario WOMAC suddividendole in base al tipo di HA usato.

Sebbene lo studio dimostri un sostanziale miglioramento della sintomatologia, non è stato possibile individuare quale tra i diversi HA abbia una maggior efficacia a causa delle notevoli differenze metodologiche fra gli studi analizzati.

La coxartosi rappresenta la seconda forma di artrosi in termini di incidenza dopo la gonartrosi.

In una recente revisione sistematica con meta-analisi sulla visco-supplementazione per il management della coxartrosi [58], gli autori concludono che le infiltrazioni di HA allo stato attuale non dovrebbero essere raccomandate anche se potrebbero rappresentare una valida alternativa alle infiltrazioni intra-articolari di steroidi.

Tuttavia in una recente meta-analisi Lieberman et al. [59] hanno dimostrato come le infiltrazioni intra-articolari di HA nella coxartrosi riducano in maniera significativa il punteggio delle VAS ai vari follow-up.

Chang et al. [60] nel 2013 hanno effettuato una revisione sistematica con meta-analisi sull’utilizzo di HA nell’OA di caviglia.

In questa meta-analisi sono stati inclusi nove studi (4 RCT e 5 studi prospettici per un totale di 354 partecipanti); di questi studi 4 non avevano un gruppo di controllo mentre 3 comparavano l’HA con placebo, un altro con esercizio terapeutico.

I risultati ottenuti evidenziano un sostanziale effetto delle infiltrazioni con acido ialuronico in termini di riduzione del dolore.

Colen et al. [61] nel 2014 hanno pubblicato una revisione sistematica relativa alla terapia infiltrativa intra-articolare nel management dell’artrosi gleno- omerale.

Tale revisione sistematica condotta su 8 studi conclude che le infiltrazioni intra-articolari di acido ialuronico sembrano avere una buona efficacia ai diversi follow-up, migliore delle infiltrazioni di corticosteroidi che non mostrano efficacia nel lungo termine.

CONCLUSIONI

Nonostante le raccomandazioni contraddittorie e i problemi metodologici correlati alle linee guida esposte precedentemente, l’esperienza clinica (suffragata dai risultati delle consensus e delle revisioni sistematiche/meta- analisi), dimostra che le infiltrazioni intra-articolari rappresentano una strategia terapeutica diffusa, e molto spesso efficace, nella gestione dell’osteoartrosi, in grado di ridurre i sintomi e migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti.

, , ,

Leave a Comment

Onlyou Cycling Program

Informazioni e contatti

© 2020 - Onlyou Personal Training "Fitness & Sport" - P.IVA 01657260434

Powered by MR.TEK

error: Content is protected !!